Lavorare a Taiwan

by Massimo
(Belluno)

Una fabbrica al Science Park di Taichung

Una fabbrica al Science Park di Taichung

Una fabbrica al Science Park di Taichung Una delle Chikan Towers a Tainan Il tempio di Confucio a Taichung

Ciao,
finalmente ho trovato qualcosa in italiano nel web che parla di Taiwan.

Io, ho avuto la fortuna di venirci più di una volta e sempre per una permanenza minima di circa un mese, ospite dai parenti di mia moglie che per metà è taiwanese.

Ormai è da diverso tempo che pensiamo di trasferirci con tutta la famiglia al seguito, uno dei motivi è che mia suocera non ha mai insegnato il cinese a mia moglie e, noi non vogliamo che accada la stessa cosa ai nostri figli.

L'unica cosa che ci ferma nel fare il grande salto è la preoccupazione di non riuscire a trovare un posto di lavoro.
Tu, che vivi e lavori là sai darmi qualche dritta in merito al mercato del lavoro per gli stranieri?
Grazie infinite.
Ciao
Massimo

Risposta


Massimo,

io a Taiwan ci vivo ma non ci lavoro, lavoro fuori (ok, sarebbe ora di scrivere una pagina tipo Chi Sono ...).

La maggior parte degli stranieri che lavorano a Taiwan sono filippini o thai, che lavorano con contratti a termine in fabbrica, nelle costruzioni e come badanti.

La maggior parte degli occidentali invece sono anglosassoni che insegnano inglese in scuole private, buxiban (cram schools, scuole dove praticamente la maggior parte degli studenti vengono nel pomeriggio per ripetizioni e fare i compiti). Questa era un attività nel passato molto lucrativa, ora un po' meno. Parecchi altri lavorano come ingegneri a Hsinchu, la Silicon Valley di Taiwan o, di volta in volta, per determinati progetti - per esempio per la costruzione e messa in opera della Ferrovia ad Alta Velocità.

Gli italiani, da quello che so, non sono molti, al massimo 200. Hanno attività in proprio come import/export o ristoranti, altri insegnano italiano, per il quale c'è una piccola richiesta. Altri, meno permanenti, sono distaccati dalle proprie società a seguire commesse o cose di questo genere.

In genere comunque il mercato del lavoro a Taiwan è stagnante da anni. Molti lavori si sono spostati in Cina, insieme alle società taiwanesi. Diverse taiwanesi che conosciamo lavorano in Cina per ditte di Taiwan, molti sono stati praticamente forzati a farlo per non perdere il loro lavoro.

I neolaureati si devono accontentare di paghe iniziale basse, anche 500 euro al mese e molto sono obbligati a continuare a vivere con i propri genitori. Un fenomeno ben conosciuto in Italia.

Tra l'altro, essere dipendenti di una ditta di Taiwan, significa condividere lo stesso trattamento, incluso normalmente una sola settimana di ferie all'anno ... sicuro di volerlo fare?

Inoltre, per i tuoi figli, potrebbe voler dire frequentare al mattino una scuola nozionistica e noiosa, seguita dalla cram school al pomeriggio e magari tornano a casa alle 9 di sera, ciondolanti dal sonno. Io li vedo e veramente mi fanno pena, non è questo il modo di crescere una famiglia come si deve. Sicuro di volerlo fare?

Detto questo, comunque Taiwan è sempre una realtà molto più dinamica dell'Italia. Se hai voglia, intelligenza e fortuna, puoi trovare e sviluppare il tuo spazio, magari sfruttando il fatto di essere italiano. L'Italia piace sempre, con la moda e la cucina e, a parte questo, ci sono un sacco di nicchie dove piccole industrie italiane ancora battono colpo a livello mondiale. Per esempio, lo sapevi che i lavamacchine automatici sono generalmente macchine italiane? Io l'ho imparato a Taiwan.

Se tua moglie è cittadina di Taiwan puoi avere un visto JFRV (di ricongiungimento famigliare). Questo è molto importante perché così sarai libero di intraprendere una attività o di cercarti un lavoro a tuo piacimento.
Inoltre la famiglia di tua moglie può aiutarti a trovare un lavoro. Come sai la famiglia è molto importante per i taiwanesi e funziona come centro di supporto in maniera non molto dissimile da quella italiana.

In bocca al lupo.

Luca

Click here to post comments.

Return to Le tue domande su Taiwan.